Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Qui tutti i problemi meccanici - OGNI TOPIC DEVE INIZIARE CON IL MODELLO
Regole del forum
ATTENZIONE...ogni topic deve iniziare con il modello (es: Alfa 147 - problema al cambio). Tutti i topic con titoli non significativi, generici o non consoni al regolamento saranno chiusi. Prima di aprire un nuovo topic USA LA FUNZIONE CERCA

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda francesco81 » 23 giugno 2011, 22:34

scusa tyler vai errato se guardi in basso c'é scritto io ho il nuovo software e ci e scritto, alfaDriver ha perfettamente ragione

Immagine
Ultima modifica di francesco81 il 23 giugno 2011, 22:36, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
francesco81
 

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Tyler Durden » 24 giugno 2011, 1:38

francesco81 ha scritto:scusa tyler vai errato se guardi in basso c'é scritto io ho il nuovo software e ci e scritto, alfaDriver ha perfettamente ragione


Il DTE (eLearn) è praticamente uguale nella composizione delle schede sia nuove versioni che vecchie versioni, forse mi sono espresso male nel precedente post, non discuto il fatto che lo spurgo vada fatto sulle quattro pinze, con gli screenshot volevo solamente mettere in risalto che non viene specificato da quale pinza partire per spurgare l'aria e non viene specificato nessun ordine particolare da seguire in fase di spurgo, d'altronde il punto (8) è scritto in un italiano molto comprensibile che non lascia spazio ad errate interpretazioni, 'ripetere le suddette operazioni per le restanti pinze freni', o son diventato cieco oppure non mi pare di leggere altri passaggi, da nessuna parte, che indicano un ordine specifico da seguire. Poi ragazzi fatelo un po' come vi pare lo spurgo dell'impianto frenante, io non ho mai seguito un ordine specifico, come diceva Budino, molte volte son partito dalla pinza anteriore destra per finire con la pinza posteriore sinistra, una volta spurgate le 4 pinze, sia sulla 75, sia sulla 164, e anche sulla 156, NON ho mai avuto alcun problema all'impianto frenante e di aria all'interno non ne rimaneva assolutamente traccia.

Come vedi Francesco diverse versioni di software, grafica differente, ma identiche schede.
Immagine
Ultima modifica di Tyler Durden il 24 giugno 2011, 1:48, modificato 2 volte in totale.
Immagine

“E' di vitale importanza non scendere mai a compromessi nella progettazione di un'Alfa Romeo...”
Giuseppe Busso (Torino, 27 aprile 1913 – Arese, 3 gennaio 2006)

Con profonda deferenza, stima ed affetto, sempre nei nostri Cuori Sportivi.
Avatar utente
Tyler Durden
Moderatore Globale
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 11 maggio 2010, 18:03
Località: Cuore Verde d'Italia (Umbria)
Alfa Romeo posseduta: Alfa 156
Motore e cavalli: 1.8 16V Twin Spark 144CV lievemente in esubero
Altre Alfa: Ex Giulietta 116 1.6, 75 2.0 TS, 164 2.0 TS
Futura Alfa: 156 GTA 3.2 - 159 TBi TI

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda AlfaDriver » 24 giugno 2011, 11:11

Francesco, se spurghi pompando dal pedale - ovvero se non usi uno strumento a depressione - puoi senz'altro procedere come avevi pensato.
Per tua informazione, sempre l'Alfa Romeo, per la Spider III e IV serie (le ultime due versioni della "Duetto"), consiglia di spurgare, riporto testualmente, "agendo simultaneamente sulle pinze anteriore e posteriore, prima da un lato e poi dall'altro".

Per curiosità:
- la Renault suggerisce di fare lo spurgo a X, una pinza alla volta, partendo sempre dalla pinza posteriore in quest'ordine: posteriore destra-anteriore sinistra; posteriore sinistra-anteriore destra.

- la Chrysler sui propri manuali scrive: "Important: the bleeding sequence is as follows; right rear, left rear, right front and left front". Traducendo: posteriore destra, posteriore sinistra, anteriore destra e anteriore sinistra.

In ogni caso lo spurgo si fa SEMPRE e SOLO a MOTORE SPENTO e SEMPRE sulle QUATTRO RUOTE.
Man mano che si spurga, va ripristinato il livello del liquido (dot 4) nel serbatoio: non deve MAI scendere sotto al livello minimo.

Per quanto riguarda i manuali di officina attuali Alfa Romeo - intendo quelli su cd o dvd - le procedure non vanno prese per oro colato. Oltre a non essere sempre chiari - che differenza con i vecchi cartacei..! - purtoppo sono costellati di errori, di procedura e non solo. Uno per tutti: distribuzione 3.2 V6 24 valvole "Busso"...
Avatar utente
AlfaDriver
Registrato
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 10 gennaio 2009, 19:32
Località: Abruzzo e Roma
Alfa Romeo posseduta: Alfa GT 3.2
Motore e cavalli: "Busso" V6 240 CV
Altre Alfa: 146 TI 1997, Spider 2.0 IE 1991, Alfasud Ti QV '82

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda francesco81 » 24 giugno 2011, 11:36

Sono perfettamente daccordo che le documentazioni Alfa non e che siano geniali, io parto sempre da dietro.

La parte piu lunga e qulla che contiene piu liquido logico no? Se vuoi pulire l'impianto dal liquido vecchio a dovere devi partire dalla parte che contiene piu liquido quindi quella piu lunga.
Avatar utente
francesco81
 

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda AlfaDriver » 24 giugno 2011, 12:34

francesco81 ha scritto:Sono perfettamente daccordo che le documentazioni Alfa non e che siano geniali, io parto sempre da dietro.

La parte piu lunga e qulla che contiene piu liquido logico no? Se vuoi pulire l'impianto dal liquido vecchio a dovere devi partire dalla parte che contiene piu liquido quindi quella piu lunga.

Purtroppo oggi i manuali di officina - quelli del Gruppo - sono poco curati, sia graficamente che dal punto di vista tecnico (sic).

Comunque, a voler essere pignoli, nella pagina pubblicata da Tyler Durlen il disegno si riferisce - guarda caso - ad una ruota posteriore (si riconosce il cavo del freno a mano)... La prima da cui partire per lo spurgo..?
Disegno (quasi) identico su eLearn della GT 3.2:

Immagine
Avatar utente
AlfaDriver
Registrato
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 10 gennaio 2009, 19:32
Località: Abruzzo e Roma
Alfa Romeo posseduta: Alfa GT 3.2
Motore e cavalli: "Busso" V6 240 CV
Altre Alfa: 146 TI 1997, Spider 2.0 IE 1991, Alfasud Ti QV '82

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda francesco81 » 24 giugno 2011, 13:27

forte :okok:
Avatar utente
francesco81
 

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Tyler Durden » 24 giugno 2011, 19:13

AlfaDriver ha scritto:Comunque, a voler essere pignoli, nella pagina pubblicata da Tyler Durlen il disegno si riferisce - guarda caso - ad una ruota posteriore (si riconosce il cavo del freno a mano)... La prima da cui partire per lo spurgo..?


Ad essere sinceri avevo postato quello screenshot appositamente nel mio precedente post appunto per rimarcare il fatto che la tavola del DTE mostra come disegno una delle ruote posteriori, riconoscibile infatti dal flessibile del freno di stazionamento, ironia della sorte andando però a leggere le specifiche di procedura ed i vari punti da seguire per effettuare lo spurgo (mi sono letto tutte le schede anche delle nuove versioni DTE) non viene indicata nessuna ruota da cui partire e non viene specificato alcun ordine da seguire, avranno voluto lasciare spazio a diverse interpretazioni?!? Prendiamo anche atto che le varie versioni dei DTE (eLearn) non sono curate dal punto di vista tecnico, per la grafica possiamo anche soprassedere visto che tali manuali non devono esser belli o gradevoli esteticamente ma funzionali, riportare però una procedura di spurgo freni errata, di per se molto semplice da seguire, od omettere un ordine specifico da seguire su un manuale di tale importanza, visto che viene fornito a tutte le officine autorizzate ed officine della concessionaria, mi sembra davvero grottesco, peraltro non tutti gli impianti frenanti sono uguali e nella scheda del DTE la procedura è da intendersi con l'ausilio della pompetta pneumatica.


Immagine
Ultima modifica di Tyler Durden il 24 giugno 2011, 19:15, modificato 1 volta in totale.
Immagine

“E' di vitale importanza non scendere mai a compromessi nella progettazione di un'Alfa Romeo...”
Giuseppe Busso (Torino, 27 aprile 1913 – Arese, 3 gennaio 2006)

Con profonda deferenza, stima ed affetto, sempre nei nostri Cuori Sportivi.
Avatar utente
Tyler Durden
Moderatore Globale
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 11 maggio 2010, 18:03
Località: Cuore Verde d'Italia (Umbria)
Alfa Romeo posseduta: Alfa 156
Motore e cavalli: 1.8 16V Twin Spark 144CV lievemente in esubero
Altre Alfa: Ex Giulietta 116 1.6, 75 2.0 TS, 164 2.0 TS
Futura Alfa: 156 GTA 3.2 - 159 TBi TI

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda AlfaDriver » 26 giugno 2011, 13:23

Tyler Durden ha scritto:
AlfaDriver ha scritto:Comunque, a voler essere pignoli, nella pagina pubblicata da Tyler Durlen il disegno si riferisce - guarda caso - ad una ruota posteriore (si riconosce il cavo del freno a mano)... La prima da cui partire per lo spurgo..?


Ad essere sinceri avevo postato quello screenshot appositamente nel mio precedente post appunto per rimarcare il fatto che la tavola del DTE mostra come disegno una delle ruote posteriori, riconoscibile infatti dal flessibile del freno di stazionamento, ironia della sorte andando però a leggere le specifiche di procedura ed i vari punti da seguire per effettuare lo spurgo (mi sono letto tutte le schede anche delle nuove versioni DTE) non viene indicata nessuna ruota da cui partire e non viene specificato alcun ordine da seguire, avranno voluto lasciare spazio a diverse interpretazioni?!? Prendiamo anche atto che le varie versioni dei DTE (eLearn) non sono curate dal punto di vista tecnico, per la grafica possiamo anche soprassedere visto che tali manuali non devono esser belli o gradevoli esteticamente ma funzionali, riportare però una procedura di spurgo freni errata, di per se molto semplice da seguire, od omettere un ordine specifico da seguire su un manuale di tale importanza, visto che viene fornito a tutte le officine autorizzate ed officine della concessionaria, mi sembra davvero grottesco, peraltro non tutti gli impianti frenanti sono uguali e nella scheda del DTE la procedura è da intendersi con l'ausilio della pompetta pneumatica.


Immagine


Sincerità per sincerità, se davvero ti sei accorto subito che quel disegno si riferiva ad una ruota posteriore è non l’hai sottolineato nel testo, beh lasciami dire che il tuo è stato un modo di comportarsi quantomeno bizzarro.…
Poi mi sembra di notare una contraddizione: prima dici di non essere riuscito a trovare nessuna indicazione sull’ordine di spurgo da seguire, pur avendo – lo scrivi tu – letto tutte le schede, anche delle versioni più recenti, e poi affermi che i manuali devono (sono?) essere funzionali. Ti garantisco che anche su lavori ben più importanti le procedure sono spesso assenti, lacunose o ancora peggio errate.

E ora veniamo all’aggettivo GROTTESCO da te usato.
I manuali d’oggi SONO grotteschi.
Nella mia libreria, tra manuali di officina, manuali uso e manutenzione, cataloghi ricambi, schede aggiornamento, schede modifiche, fiche e via discorrendo (lascio fuori i depliant), ne ho alcune centinaia (già centinaia), dalla 1900 del 1950 alle “Alfa” di oggi, tutto materiale originale da quelli cartacei a quelli su CD o DVD. A questi vanno aggiunte alcune decine di manuali Ferrari, Peugeot, Renault, Chrysler e altre marche non italiane. Dico questo per dire che ho un quadro chiaro.
Fino ad alcuni anni fa - rimanendo in tema - nei manuali Alfa Romeo cartacei, per lo spurgo venivano indicate le procedure passo passo, quasi in maniera elementare.
I manuali d’oggi FUNZIONALI?
Guarda quant’è funzionale questa pagina (ho dovuto dividerla in due, ma è unica):

Immagine
Immagine

Per ogni operazione bisogna aprire un'altra pagina dove spese ne devi aprire altre e altre ancora. Davvero molto chiara… e questa è una pagina presa a caso da eLear relativo alla GT, motore 3.2.
I manuali d’oggi sono un insieme di scatole cinesi. Forse chi li ha ideati e anche l’inventore delle bambole Matrioska, quelle del Guinness dei primati.
Da ciò che scrivi, ritengo che tu non abbia mai fatto lavori importanti sulla tua 156 seguendo il manuale di officina in tuo possesso. Io lo faccio in continuazione sulle mie Alfa, dalla “semplice” sostituzione delle pastiglie dei freni, alla distribuzione del “Busso V6 3.2 24 valvole e di errori ne ho trovati diversi. Errori anche gravi.

E ancora. Hai mai ordinato un utensile Alfa Romeo prelevando il codice dal manuale eLearn? Io si. Ebbene, un esempio per tutti: ho ordinato un attrezzo anticoppia per il V6 3.2 24V e mi è arrivato l’introduttore per un paraolio del Twin Spark 1.6. Perché? Semplicemente perché i codici utensili - sui FUNZIONALI manuali di officina d'oggi - sono sbagliati. E vogliamo parlare delle copie di serraggio errate e/o di quelle mancanti?
Già, i manuali d’oggi sono davvero funzionali…
Ultima cosa: la 156 ha fatto da passaggio dai manuali d’officina cartacei a quelli elettronici. Tu li hai entrambi? Io si e ti garantisco che la differenza è come il giorno dalla notte.
Avatar utente
AlfaDriver
Registrato
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 10 gennaio 2009, 19:32
Località: Abruzzo e Roma
Alfa Romeo posseduta: Alfa GT 3.2
Motore e cavalli: "Busso" V6 240 CV
Altre Alfa: 146 TI 1997, Spider 2.0 IE 1991, Alfasud Ti QV '82

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Tyler Durden » 27 giugno 2011, 17:38

AlfaDriver ha scritto:Sincerità per sincerità, se davvero ti sei accorto subito che quel disegno si riferiva ad una ruota posteriore è non l’hai sottolineato nel testo, beh lasciami dire che il tuo è stato un modo di comportarsi quantomeno bizzarro


Noto una velata acrimonia nei miei confronti che, onestamente, non capisco da cosa scaturisca visto che non ho il piacere di conoscerti caro AlfaDriver. Premesso ciò credo che tu abbia mal interpretato i miei scritti o forse mi sono espresso in maniera non cristallina e chiara, repetita iuvant: avevo postato quello screenshot appositamente nel mio precedente post appunto per rimarcare il fatto che la tavola del DTE mostra effettivamente nel disegno una delle ruote posteriori, ribadisco il fatto che mi sono letto tutte le schede, anche delle nuove versioni DTE, ed anche se il disegno raffigura sempre una ruota posteriore del veicolo AR 156 non viene al contempo indicata nessuna pinza freno da cui partire e non viene specificato nemmeno un ordine specifico da seguire, la mia perplessità era alquanto semplice da comprendere, almeno per me, ossia, perché nella tavola viene mostrato il disegno di una ruota posteriore mentre nei testi descrittivi delle operazioni da seguire non si fa a cenno a nessun ordine specifico da seguire per lo spurgo dell'impianto frenante? A questo punto ne ho dedotto che avranno voluto lasciare realmente spazio a diverse interpretazioni in quanto continuo a pensare, per quanto possa essere imprecisa e poco curata la manualistica in digitale, che è praticamente impossibile ed inverosimile omettere un ipotetico ordine da seguire per lo spurgo dell'impianto frenante, la risposta che mi sono dato è: semplicemente non c’è nessun ordine da seguire per spurgare l'impianto frenante della AR 156, soprattutto se viene usata una pompetta pneumatica come mostra la scheda. Ho affermato anche che i manuali di officina, indistintamente tutti non solo i DTE, devono essere funzionali, esplicativi, chiari, lapalissiani, elementari nella descrizione e non avere una cura estetica maniacale nel font del carattere, nella grafica, colorazione dei menu, completezza ed accuratezza dei disegni, quello che a mio parere conta è invece avere una testo descrittivo completo, preciso, minuzioso e chiaro che descriva i passaggi salienti da seguire per la manutenzione del veicolo specifico, avevo esternato ciò in quanto mi pareva di aver colto, nel tuo precedente post, una critica anche alla grafica di tale manualistica in formato digitale, avevo quindi affermato che per il sottoscritto non è importante l'abbellimento estetico sui cui si poteva tranquillamente soprasedere.


AlfaDriver ha scritto:Da ciò che scrivi, ritengo che tu non abbia mai fatto lavori importanti sulla tua 156 seguendo il manuale di officina in tuo possesso.


Questo non puoi assolutamente asserirlo visto che non mi conosci, non sai quanta e quale tipo di esperienza posseggo riguardante le AR 156 TS, in famiglia abbiamo avuto quasi tutte vetture del Biscione partendo dalla AR Giulia del '62, ricordo a memoria di aver cominciato a curare la manutenzione sulle Alfa Romeo dalla AR 164 imparando le varie fasi per gli interventi, a tempo perso, da un mio vecchio amico meccanico, all'epoca era difficoltoso per i non addetti ai lavori ed officine generiche procurarsi manuali d'officina, non potevamo disporre nemmeno di tanta tecnologia, come oggi, per manuali in formato digitale ed il vasto 'sottobosco' da cui attingere con estrema facilità per reperirli, oggi tale manualistica in formato digitale è accessibile, come sappiamo, a qualsiasi ‘smanettone’ più o meno capace di muoversi in rete. Per quanto riguarda le AR 156 TS (932) modello De Silva dal '97 allo '01, posseggo, senza aver in casa milioni e milioni di manuali in formato cartaceo, un know-how abbastanza completo acquisito in circa 10 anni di esperienza reale e concreta su questo veicolo, ho avuto modo, per mia fortuna, di affiancare una persona molto qualificata in materia, ho così potuto acquisire moltissime conoscenze eseguendo interventi alla meccanica, elettronica, ciclistica, disassemblando ed assemblando anche parti molto delicate dove nessun utente a livello dilettantistico interviene quasi mai come ad esempio gruppi airbag, ECU di controllo, pretensionatori, relative cariche esplosive di innesco, impianti ABS, sensori ruota fonica, strumentazione di bordo, strumenti ausiliari, gruppo climatizzatore, PCB di controllo della climatizzazione, impianto di aereazione, impianti hi-fi car audio di serie e professionali, VCT di unità propulsive TS Pratola-Serra, corpi farfallati, elettromotori del minimo e quant'altro. Voglio precisare per l'ennsima volta che ho sempre eseguito lo spurgo dell'impianto frenante, sin dalla AR 164, senza seguire mai un particolare ordine e non ho rilevato problemi alla pompa ABS, pompa freni, pinze freni, condotti flessibili e rigidi, per inciso la frenata della mia 156 è ottima, misurandomi anzi con altre vetture direi che sono sopra la media degli impianti standard, ho revisionato totalmente le 4 pinze sostituendo gli o-ring di tenuta, ho sostituito i tubi flessibili cambiandoli tubazioni in treccia metallica, ho infine scaricato completamente il liquido, di appena un anno, per sostituirlo con un DOT4 di ottima marca con un alto punto di ebolizione, sono attualmente in attesa di reperire una coppia di pinze anteriori di AR 156 TS, oppure 2.5 V6 od ancora 2.4 JTD, per montare finalmente una coppia di Brembo Max da 284 mm ’baffati’, sottolineo nuovamente che lo spurgo dell'impianto è stato eseguito, da me, senza seguire alcun ordine particolare e come puoi vedere sono ancora qui a vivo e vegeto a raccontare la mia esperienza al riguardo, con questo NON sto dicendo che la mia procedura è da prendere per oro colato, sto solamente testimoniando il fatto che è possibile eseguire uno spurgo, su un impianto frenante dotato di 4 dischi ed Antiskid di AR 156, senza seguire un determinato ordine e SENZA alcun rischio per l’impianto frenante e per il guidatore e passeggero, quindi ne deduco ancora una volta che non è necessario seguire nessun ordine specifico.

Questo è fortunatamente un forum libero dove non viene limitata la libertà di espressione, ognuno è libero di esporre le proprie idee ed esperienze, l’utente che legge i vari consigli e gli aiuti, che tutti noi utenti ci prodighiamo ad elargire, può metterli in atto o meno. Ognuno agisca come meglio crede nella consapevolezza di aver aiutato, seppur in minima parte, un numero di potenziali utenti che potrebbero essere interessati all'argomento.
Ultima modifica di Tyler Durden il 27 giugno 2011, 17:58, modificato 5 volte in totale.
Immagine

“E' di vitale importanza non scendere mai a compromessi nella progettazione di un'Alfa Romeo...”
Giuseppe Busso (Torino, 27 aprile 1913 – Arese, 3 gennaio 2006)

Con profonda deferenza, stima ed affetto, sempre nei nostri Cuori Sportivi.
Avatar utente
Tyler Durden
Moderatore Globale
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 11 maggio 2010, 18:03
Località: Cuore Verde d'Italia (Umbria)
Alfa Romeo posseduta: Alfa 156
Motore e cavalli: 1.8 16V Twin Spark 144CV lievemente in esubero
Altre Alfa: Ex Giulietta 116 1.6, 75 2.0 TS, 164 2.0 TS
Futura Alfa: 156 GTA 3.2 - 159 TBi TI

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda AlfaDriver » 27 giugno 2011, 18:12

Tyler Durden ha scritto:
AlfaDriver ha scritto:Sincerità per sincerità, se davvero ti sei accorto subito che quel disegno si riferiva ad una ruota posteriore è non l’hai sottolineato nel testo, beh lasciami dire che il tuo è stato un modo di comportarsi quantomeno bizzarro


Noto una velata acrimonia nei miei confronti che, onestamente, non capisco da cosa scaturisca visto che non ho il piacere di conoscerti caro AlfaDriver. Premesso ciò credo che tu abbia mal interpretato i miei scritti o forse mi sono espresso in maniera non cristallina e chiara, repetita iuvant: avevo postato quello screenshot appositamente nel mio precedente post appunto per rimarcare il fatto che la tavola del DTE mostra effettivamente nel disegno una delle ruote posteriori, ribadisco il fatto che mi sono letto tutte le schede, anche delle nuove versioni DTE, ed anche se il disegno raffigura sempre una ruota posteriore del veicolo AR 156 non viene al contempo indicata nessuna pinza freno da cui partire e non viene specificato nemmeno un ordine specifico da seguire, la mia perplessità era alquanto semplice da comprendere, almeno per me, ossia, perché nella tavola viene mostrato il disegno di una ruota posteriore mentre nei testi descrittivi delle operazioni da seguire non si fa a cenno a nessun ordine specifico da seguire per lo spurgo dell'impianto frenante? A questo punto ne ho dedotto che avranno voluto lasciare realmente spazio a diverse interpretazioni in quanto continuo a pensare, per quanto possa essere imprecisa e poco curata la manualistica in digitale, che è praticamente impossibile ed inverosimile omettere un ipotetico ordine da seguire per lo spurgo dell'impianto frenante, la risposta che mi sono dato è: semplicemente non c’è nessun ordine da seguire per spurgare l'impianto frenante della AR 156, soprattutto se viene usata una pompetta pneumatica come mostra la scheda. Ho affermato anche che i manuali di officina, indistintamente tutti non solo i DTE, devono essere funzionali, esplicativi, chiari, lapalissiani, elementari nella descrizione e non avere una cura estetica maniacale nel font del carattere, nella grafica, colorazione dei menu, completezza ed accuratezza dei disegni, quello che a mio parere conta è invece avere una testo descrittivo completo, preciso, minuzioso e chiaro che descriva i passaggi salienti da seguire per la manutenzione del veicolo specifico, avevo esternato ciò in quanto mi pareva di aver colto, nel tuo precedente post, una critica anche alla grafica di tale manualistica in formato digitale, avevo quindi affermato che per il sottoscritto non è importante l'abbellimento estetico sui cui si poteva tranquillamente soprasedere.


AlfaDriver ha scritto:Da ciò che scrivi, ritengo che tu non abbia mai fatto lavori importanti sulla tua 156 seguendo il manuale di officina in tuo possesso.


Questo non puoi assolutamente asserirlo visto che non mi conosci, non sai quanta e quale tipo di esperienza posseggo riguardante le AR 156 TS, in famiglia abbiamo avuto quasi tutte vetture del Biscione partendo dalla AR Giulia del '62, ricordo a memoria di aver cominciato a curare la manutenzione sulle Alfa Romeo dalla AR 164 imparando le varie fasi per gli interventi, a tempo perso, da un mio vecchio amico meccanico, all'epoca era difficoltoso per i non addetti ai lavori ed officine generiche procurarsi manuali d'officina, non potevamo disporre nemmeno di tanta tecnologia, come oggi, per manuali in formato digitale ed il vasto 'sottobosco' da cui attingere con estrema facilità per reperirli, oggi tale manualistica in formato digitale è accessibile, come sappiamo, a qualsiasi ‘smanettone’ più o meno capace di muoversi in rete. Per quanto riguarda le AR 156 TS (932) modello De Silva dal '97 allo '01, posseggo, senza aver in casa milioni e milioni di manuali in formato cartaceo, un know-how abbastanza completo acquisito in circa 10 anni di esperienza reale e concreta su questo veicolo, ho avuto modo, per mia fortuna, di affiancare una persona molto qualificata in materia, ho così potuto acquisire moltissime conoscenze eseguendo interventi alla meccanica, elettronica, ciclistica, disassemblando ed assemblando anche parti molto delicate dove nessun utente a livello dilettantistico interviene quasi mai come ad esempio gruppi airbag, ECU di controllo, pretensionatori, relative cariche di esplosive di innesco, impianti ABS, sensori ruota fonica, strumentazione di bordo, strumenti ausiliari, gruppo climatizzatore, PCB di controllo della climatizzazione, impianto di aereazione, impianti hi-fi car audio di serie e professionali, VCT di unità propulsive TS Pratola-Serra, corpi farfallati, elettromotori del minimo e quant'altro. Voglio precisare anche che ho sempre eseguito lo spurgo dell'impianto frenante, sin dalla AR 164, senza seguire mai un particolare ordine e non ho rilevato problemi alla pompa dell'ABS, pompa freni, pinze freni, condotti flessibili e rigidi, per inciso la frenata della mia 156 è ottima, anzi misurandomi con altre vetture direi anche sopra la media degli impianti standard visto che, ho revisionato totalmente le pinze sostituendo gli o-ring di tenuta, i tubi flessibili con tubazioni in treccia metallica, scaricato completamente il liquido, di appena un anno e sostituendolo con un DOT4 di ottima marca con un alto punto di ebolizione, sono in attesa di reperire una coppia di pinze anteriori di una AR 156 TS, 2.5 V6 o .4 JTD per montare una coppia di Brembo Max da 284 mm ’baffati’, sottolineo nuovamente che spurgo dell’impianto è stato eseguito senza seguire alcun ordine particolare e sono ancora qui a vivo e vegeto a raccontare la mia esperienza al riguardo, con questo NON sto dicendo che la mia procedura è da prendere per oro colato, sto solamente testimoniando il fatto che è possibile eseguire uno spurgo, su un impianto frenante dotato di 4 dischi ed Antiskid di AR 156, senza seguire un determinato ordine e SENZA alcun rischio per l’impianto frenante e per il guidatore e passeggero, quindi ne deduco ancora una volta che non è necessario seguire nessun ordine specifico.

Questo è fortunatamente un forum libero dove non viene limitata la libertà di espressione, ognuno è libero di esporre le proprie idee ed esperienze, l’utente che legge i vari consigli e gli aiuti, che tutti noi utenti ci prodighiamo ad elargire, può metterli in atto o meno. Ognuno agisca come meglio crede nella consapevolezza di aver aiutato, seppur in minima parte, un numero di potenziali utenti che potrebbero essere interessati all'argomento.


Acrimonia per aver usato l'aggettivo "bizzarro"?
No! Penso però che sarebbe stato corretto da parte tua sottolineare subito in modo chiaro - visto che in fatto di scritti non ti risparmi - che sui manuali viene sempre indicata una ruota posteriore.
Per quanto riguarda la funzionalità dei manuali attuali, non mi è parso di leggere tuoi commenti sulla pagina che ho postato...
Per il resto, hai ragione, non ti conosco: mi baso semplicemente su quello che scrivi...

P.S. Un consiglio: se vuoi un buon liquido per freni, usa lo Shell Donax UB...
Ultima modifica di AlfaDriver il 27 giugno 2011, 18:13, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
AlfaDriver
Registrato
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 10 gennaio 2009, 19:32
Località: Abruzzo e Roma
Alfa Romeo posseduta: Alfa GT 3.2
Motore e cavalli: "Busso" V6 240 CV
Altre Alfa: 146 TI 1997, Spider 2.0 IE 1991, Alfasud Ti QV '82

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Tyler Durden » 27 giugno 2011, 18:28

AlfaDriver ha scritto:Acrimonia per aver usato l'aggettivo "bizzarro"?


No ci mancherebbe, avevo già notato un velato astio in altri 3d in cui hai avuto modo di citare i miei interventi commentando con una certa asprezza ed ergendoti in alcuni casi a portatore di verità assoluta, credo peraltro che tu non abbia mai ben compreso i miei scritti ed anzi continui ad interpretarli in maniera pesantemente errata, forse c'è un incompatibilità di comunicazione, la cosa ovviamente non mi tange in quanto sei un illustre sconosciuto e come tale posso continuare a trattarti. Ho fatto cenno in modo corretto al fatto che la tavola del DTE indicasse la ruota posteriore subito dopo nel mio secondo post appena mi è stafa fatta notare la dimenticanza, ma questo per te non credo cambiasse ormai assolutamente nulla in quanto la tua verità era ormai assoluta ed inconfutabile soprattutto perchè viene da milioni e milioni di manuali d'officina cartacei, di gran lunga superiori ai digitali, che tu possiedi e noi comuni mortali non possediamo... :eheheh:

Grazie per il consiglio ma conocoso quel liquido freni e non è un granchè, inoltre non accetto suggerimenti da persone che si mostrano ostili nei miei confronti, d'altronde non si può andar a genio a tutti.
Ultima modifica di Tyler Durden il 27 giugno 2011, 18:37, modificato 4 volte in totale.
Immagine

“E' di vitale importanza non scendere mai a compromessi nella progettazione di un'Alfa Romeo...”
Giuseppe Busso (Torino, 27 aprile 1913 – Arese, 3 gennaio 2006)

Con profonda deferenza, stima ed affetto, sempre nei nostri Cuori Sportivi.
Avatar utente
Tyler Durden
Moderatore Globale
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 11 maggio 2010, 18:03
Località: Cuore Verde d'Italia (Umbria)
Alfa Romeo posseduta: Alfa 156
Motore e cavalli: 1.8 16V Twin Spark 144CV lievemente in esubero
Altre Alfa: Ex Giulietta 116 1.6, 75 2.0 TS, 164 2.0 TS
Futura Alfa: 156 GTA 3.2 - 159 TBi TI

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Budinoroma » 28 giugno 2011, 10:06

Cortesemente ragazzi un po' di spazio l'avete avuto,ora ritorniamo in topic,le "divergenze" potete risolverle in p.m.,ci sono apposta.
Buon continuo di discussione.
ImmagineImmagineImmagine

.:baby:. Una Giulia è per sempre!! .:baby:.
Avatar utente
Budinoroma
T. G. Nuvolari
 
Messaggi: 11526
Iscritto il: 11 luglio 2008, 18:40
Località: Fiumicino (Rm)
Alfa Romeo posseduta: Giulia Ti 1970
Motore e cavalli: 1300 Ti
Altre Alfa: Alfa Romeo 146 1.4 t.s 16 V
Futura Alfa: 33 1.7 16 v

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda AlfaDriver » 28 giugno 2011, 10:27

Tyler Durden ha scritto:
AlfaDriver ha scritto:Acrimonia per aver usato l'aggettivo "bizzarro"?


No ci mancherebbe, avevo già notato un velato astio in altri 3d in cui hai avuto modo di citare i miei interventi commentando con una certa asprezza ed ergendoti in alcuni casi a portatore di verità assoluta, credo peraltro che tu non abbia mai ben compreso i miei scritti ed anzi continui ad interpretarli in maniera pesantemente errata, forse c'è un incompatibilità di comunicazione, la cosa ovviamente non mi tange in quanto sei un illustre sconosciuto e come tale posso continuare a trattarti. Ho fatto cenno in modo corretto al fatto che la tavola del DTE indicasse la ruota posteriore subito dopo nel mio secondo post appena mi è stafa fatta notare la dimenticanza, ma questo per te non credo cambiasse ormai assolutamente nulla in quanto la tua verità era ormai assoluta ed inconfutabile soprattutto perchè viene da milioni e milioni di manuali d'officina cartacei, di gran lunga superiori ai digitali, che tu possiedi e noi comuni mortali non possediamo... :eheheh:

Grazie per il consiglio ma conocoso quel liquido freni e non è un granchè, inoltre non accetto suggerimenti da persone che si mostrano ostili nei miei confronti, d'altronde non si può andar a genio a tutti.


A proposito di "portatori di verità assolute", ribadisco: i tuoi scritti ed i tuoi chilometri interventi su ogni argomento - nessuno escluso - si commentano da soli.
Nella vita ci vuole umiltà e la consapevolezza che non si finisce mai di imparare. E anche responsabilità: può essere pericoloso dare indicazioni errate (ad esempio suoi freni).
Capisco che oggi internet è una finestra sul mondo, ma la propria cultura non si può costruire sui copia e incolla... e certo non la si fa crescere volendo avere sempre l'ultima parola. Questa la lascio a te: per questo ignorerò qualsiasi ulteriore tua risposta. Puoi serenamente continuare ad inondare con i tuoi chilometrici post questo forum...
Avatar utente
AlfaDriver
Registrato
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 10 gennaio 2009, 19:32
Località: Abruzzo e Roma
Alfa Romeo posseduta: Alfa GT 3.2
Motore e cavalli: "Busso" V6 240 CV
Altre Alfa: 146 TI 1997, Spider 2.0 IE 1991, Alfasud Ti QV '82

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Budinoroma » 28 giugno 2011, 10:36

Alfadriver cortesemente rispetta il regolamento e accogli il mio invito fatto sopra,è l'ultimo invito che faccio a livello amichevole.
Per qualsiasi delucidazione in merito sono disponibile in p.m.
ImmagineImmagineImmagine

.:baby:. Una Giulia è per sempre!! .:baby:.
Avatar utente
Budinoroma
T. G. Nuvolari
 
Messaggi: 11526
Iscritto il: 11 luglio 2008, 18:40
Località: Fiumicino (Rm)
Alfa Romeo posseduta: Giulia Ti 1970
Motore e cavalli: 1300 Ti
Altre Alfa: Alfa Romeo 146 1.4 t.s 16 V
Futura Alfa: 33 1.7 16 v

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Budinoroma » 28 giugno 2011, 10:36

Alfadriver cortesemente rispetta il regolamento e accogli il mio invito fatto sopra,è l'ultimo invito che faccio a livello amichevole.
Per qualsiasi delucidazione in merito sono disponibile in p.m.
ImmagineImmagineImmagine

.:baby:. Una Giulia è per sempre!! .:baby:.
Avatar utente
Budinoroma
T. G. Nuvolari
 
Messaggi: 11526
Iscritto il: 11 luglio 2008, 18:40
Località: Fiumicino (Rm)
Alfa Romeo posseduta: Giulia Ti 1970
Motore e cavalli: 1300 Ti
Altre Alfa: Alfa Romeo 146 1.4 t.s 16 V
Futura Alfa: 33 1.7 16 v

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Tyler Durden » 28 giugno 2011, 17:19

Budinoroma ha scritto:Cortesemente ragazzi un po' di spazio l'avete avuto,ora ritorniamo in topic,le "divergenze" potete risolverle in p.m.,ci sono apposta. Buon continuo di discussione.


Hai perfettamente ragione Budi, anzi chiedo sorry se mi sono dilungato più del dovuto in questa inutile e sterile diatriba sporcando inutilmente il 3d, per il resto devo aver evidentemente urtato le gelosie di qualcuno, poco importa cercherò di non raccogliere più le provocazioni di persone verso cui non nutro nessuna stima.
Tornando finalmente in tema e conoscendo Budi la tua profonda conoscenza tecnica in materia, basata sull'esperienza e non sui soliti insegnamenti nozionistici, mi piacerebbe leggere un tuo intervento riguardo questo tanto discusso e contestato spurgo dell'impianto frenante per fare finalmente un minimo di giusta chiarezza, non credo che nessuno di noi abbia dato informazioni addirittura definite pericolose, personalmente ho sempre eseguito lo spurgo dell'impianto frenante partendo dalle ruote anteriori e finendo con le posteriori e sono ancora vivo e vegeto considerando che la mia guida richiede costantemente un uso 'pesante' dei freni, se la procedura che ho sempre seguito è di fatto errata avrei dovuto avere seri problemi in fase di frenata, vorrei un tuo parere tecnic, cosa ne pensi Budi?!?
Immagine

“E' di vitale importanza non scendere mai a compromessi nella progettazione di un'Alfa Romeo...”
Giuseppe Busso (Torino, 27 aprile 1913 – Arese, 3 gennaio 2006)

Con profonda deferenza, stima ed affetto, sempre nei nostri Cuori Sportivi.
Avatar utente
Tyler Durden
Moderatore Globale
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 11 maggio 2010, 18:03
Località: Cuore Verde d'Italia (Umbria)
Alfa Romeo posseduta: Alfa 156
Motore e cavalli: 1.8 16V Twin Spark 144CV lievemente in esubero
Altre Alfa: Ex Giulietta 116 1.6, 75 2.0 TS, 164 2.0 TS
Futura Alfa: 156 GTA 3.2 - 159 TBi TI

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Budinoroma » 29 giugno 2011, 8:44

Torno a ripetere,in gioventu' lavoravo presso un autorizzata Alfa,abbiano sempre eseguito lo spurgo dell'olio freni partendo dalle ruote anteriori per comodità,anche usando l'attrezzo ad aria compressa e olio apposito chè và collegato sulla vaschetta del liquido freni sopra la pompa dell'olio (perdonatemi non mi sovviene il nome),senza aver mai problemi di sorta,ultimamente ho sostituito l'impianto frenante del mio ex Gtv 916 con dei Tarox g88 e pastiglie ferodo racing,avendo montato dei tubi in treccia metallica ho sostituito l'olio dei freni e spurgato l'impianto con la stessa modalità di cui sopra (in area fai da te c'e' anche una videoguida),il nuovo proprietario ogni volta che mi vede ribadisce la potenza di frenata della vettura.
L'anno scorso in occasione dell'acquisto della Giulia,ho provveduto lo stesso a sostituire tutti i liquidi,per via del lungo fermo della vettura,ivi compreso olio dei freni,stessa modalità di spurgo e stesso risultato.
Ne deduco chè l'ordine di spurgo sulle pinze o cilindretti dei freni è ininfluente sul risultato.
Poi ognuno fà come vuole.
ImmagineImmagineImmagine

.:baby:. Una Giulia è per sempre!! .:baby:.
Avatar utente
Budinoroma
T. G. Nuvolari
 
Messaggi: 11526
Iscritto il: 11 luglio 2008, 18:40
Località: Fiumicino (Rm)
Alfa Romeo posseduta: Giulia Ti 1970
Motore e cavalli: 1300 Ti
Altre Alfa: Alfa Romeo 146 1.4 t.s 16 V
Futura Alfa: 33 1.7 16 v

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Tyler Durden » 29 giugno 2011, 19:29

Budinoroma ha scritto:Torno a ripetere,in gioventu' lavoravo presso un autorizzata Alfa,abbiano sempre eseguito lo spurgo dell'olio freni partendo dalle ruote anteriori per comodità,anche usando l'attrezzo ad aria compressa e olio apposito chè và collegato sulla vaschetta del liquido freni sopra la pompa dell'olio (perdonatemi non mi sovviene il nome),senza aver mai problemi di sorta,ultimamente ho sostituito l'impianto frenante del mio ex Gtv 916 con dei Tarox g88 e pastiglie ferodo racing,avendo montato dei tubi in treccia metallica ho sostituito l'olio dei freni e spurgato l'impianto con la stessa modalità di cui sopra (in area fai da te c'e' anche una videoguida),il nuovo proprietario ogni volta che mi vede ribadisce la potenza di frenata della vettura. L'anno scorso in occasione dell'acquisto della Giulia,ho provveduto lo stesso a sostituire tutti i liquidi,per via del lungo fermo della vettura,ivi compreso olio dei freni,stessa modalità di spurgo e stesso risultato.
Ne deduco chè l'ordine di spurgo sulle pinze o cilindretti dei freni è ininfluente sul risultato.
Poi ognuno fà come vuole.


Grazie infinte Budi per la testimonianza, in tutta onestà, mi rassicura anche un po' visto che, come già scritto più volte in precedenza, anche io ho sempre eseguito lo spurgo dell'impianto frenante partendo dalle pinze dei dischi anteriori, a questo punto, come giustamente indicato anche da te e come cercavo di spiegare sin dal primo post, non esiste nessun ordine per spurgare l'impianto frenante, ad onor del vero nemmeno i tanti decantati manuali d'officina DTE in versione digitale ne fanno infatti cenno, la tua esperienza poi non è teorica od assimilata durante la lettura di schede e manuali d'officina ma è stata acquisita concretamente sul campo, lavorando in Alfa Romeo, come hai giustamente sottolineato. Peraltro mi è dispiaciuto poi il fatto che si sia ventilata l'ipotesi di un possibile inserimento di informazioni errate, soprattutto da parte del sottoscritto, addirittura definite 'pericolose', visto che non amo le accuse lanciate a titolo gratuito od ingiusto elargite solamente per gettare discredito e visto che ho testato con mano ed in più di un occasione, che lo spurgo dell'impianto frenante non ha un ordine logico da seguire, mi è sembrato corretto dichiararlo in questo post anche se è andato in contrasto con l'opinione di altri utenti, la tua conferma, ora, mi toglie ogni eventuale dubbio residuo, per il resto come hai già ribadito, ognuno agisca come meglio crede nella consapevolezza però che le nostre informazioni NON sono di fatto errate ne tantomeno pericolose.
Ultima modifica di Tyler Durden il 29 giugno 2011, 19:37, modificato 3 volte in totale.
Immagine

“E' di vitale importanza non scendere mai a compromessi nella progettazione di un'Alfa Romeo...”
Giuseppe Busso (Torino, 27 aprile 1913 – Arese, 3 gennaio 2006)

Con profonda deferenza, stima ed affetto, sempre nei nostri Cuori Sportivi.
Avatar utente
Tyler Durden
Moderatore Globale
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 11 maggio 2010, 18:03
Località: Cuore Verde d'Italia (Umbria)
Alfa Romeo posseduta: Alfa 156
Motore e cavalli: 1.8 16V Twin Spark 144CV lievemente in esubero
Altre Alfa: Ex Giulietta 116 1.6, 75 2.0 TS, 164 2.0 TS
Futura Alfa: 156 GTA 3.2 - 159 TBi TI

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda francesco81 » 29 giugno 2011, 19:44

Allora io scommetto 1000€ che l'impianto va spurgato da dietro e su tutte e quattro le pinze, chi offre di piu? ::italy:: ::festa:: Se nessuno accetta la scomessa ho ragione ::appl:
Ultima modifica di francesco81 il 29 giugno 2011, 19:44, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
francesco81
 

Re: Alfa Romeo 146 T.S. 1,4-Problema spurgo impianto frenante

Messaggioda Tyler Durden » 29 giugno 2011, 19:49

Che lo spurgo vada fatto sulle 4 pinze siamo tutti d'accordo Franz, è l'ordine da seguire che ci ha messo in disaccordo come vedi... :) ci sono due opposte scuole di pensiero, le scommesse son vietate in Italia... :D
Immagine

“E' di vitale importanza non scendere mai a compromessi nella progettazione di un'Alfa Romeo...”
Giuseppe Busso (Torino, 27 aprile 1913 – Arese, 3 gennaio 2006)

Con profonda deferenza, stima ed affetto, sempre nei nostri Cuori Sportivi.
Avatar utente
Tyler Durden
Moderatore Globale
 
Messaggi: 11436
Iscritto il: 11 maggio 2010, 18:03
Località: Cuore Verde d'Italia (Umbria)
Alfa Romeo posseduta: Alfa 156
Motore e cavalli: 1.8 16V Twin Spark 144CV lievemente in esubero
Altre Alfa: Ex Giulietta 116 1.6, 75 2.0 TS, 164 2.0 TS
Futura Alfa: 156 GTA 3.2 - 159 TBi TI

PrecedenteProssimo

Torna a Meccanica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 5 ospiti